mercoledì 11 giugno 2008

Dalla Pay tv una spinta propulsiva per riattivare il sistema

In occasione del dibattito tenutosi al Telefilm Festival di Milano sull'ascesa del genere seriale nei palinsesti
televisivi, il Tg Cannes ha intervistato Giorgio Gori amministratore delegato Magnolia Italia che ha espresso
il prorio parere riguardo alla situazione stanziale della produzione televisiva di fiction e format originali
nel nostro Paese rispetto all'estero dove reti minori introducono elementi d'innovazione nel relativo
sistema telvisivo inducendo così un processo di adeguamento dei contenuti da parte dei canali maggiori.
In Italia la Pay tv potrebbe dare, visto il pubblico a cui si rivolge,la giusta spinta propulsiva
per innescare un processo competitivo tale da portare le reti maggiori ad investire sempre più in produzione.
La creatività nazionale non manca, ma è necessario creare le condizioni di mercato perchè la si possa esprimere
in uno spazio meno compresso di quello attuale in cui i grandi network fanno la parte del leone.




Nessun commento: